Articolo del 07/06/2023

L’osteoartrosi, conosciuta anche come artrosi, è una malattia degenerativa che principalmente deriva dall’usura e dall’invecchiamento delle articolazioni. Più specificamente, si verifica il deterioramento della cartilagine, il tessuto connettivo caratterizzato dalla sua capacità di resistenza ed elasticità, che serve a ridurre l’attrito tra le ossa. Di conseguenza, i pazienti affetti da questa condizione spesso sperimentano dolore, rigidità nelle articolazioni e gonfiore.

Nel contesto dei trattamenti per le patologie articolari, specialmente per l’osteoartrosi, un ruolo significativo è svolto dalle terapie infiltrative, in particolare quelle che coinvolgono l’uso di acido ialuronico per l’infiltrazione.

Ne parliamo con il Dottor Guarnieri, Responsabile dell’Ortopedia della Clinica Guarnieri.

Prenota la tua visita

Che cosa sono le infiltrazioni di acido ialuronico?

L’infiltrazione di acido ialuronico è una delle tecniche terapeutiche infiltrative utilizzate per trattare l’osteoartrosi e altre patologie articolari.

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente presente nelle articolazioni, dove svolge un ruolo importante nel mantenere la viscosità del liquido sinoviale, che lubrifica e ammortizza le articolazioni. Nell’osteoartrosi, la quantità e la qualità dell’acido ialuronico possono diminuire, contribuendo all’usura delle articolazioni e al dolore associato.

Quali sono i benefici?

L’infiltrazione di acido ialuronico comporta l’iniezione di questa sostanza direttamente nell’articolazione colpita. L’obiettivo di questo trattamento è:

  • Ridurre il dolore: L’acido ialuronico può aiutare a ridurre il dolore articolare agendo come lubrificante e ammortizzante all’interno dell’articolazione, migliorando la mobilità e riducendo l’attrito tra le superfici articolari danneggiate.
  • Migliorare la funzione articolare: L’acido ialuronico può contribuire a migliorare la funzione articolare, consentendo ai pazienti di muovere l’articolazione in modo più agevole.
  • Ritardare la progressione della malattia: Sebbene non possa curare l’osteoartrosi, l’acido ialuronico può contribuire a ritardarne la progressione e a migliorare la qualità della vita dei pazienti.

In cosa consistono?

Le infiltrazioni consistono nell’introdurre direttamente all’interno dell’articolazione una sostanza, e questo può avvenire in due modi: o in un’unica occasione mediante l’iniezione di 20 mg di prodotto, oppure più frequentemente in un ciclo che prevede un’operazione di questo tipo ogni 7 giorni, per un periodo complessivo di circa 3-5 settimane. In situazioni particolarmente gravi, è possibile eseguire due cicli di queste infiltrazioni in un solo anno al fine di ottenere il miglior risultato possibile.

 Infiltrazioni di acido ialuronico: sono dolorose?

Le infiltrazioni di acido ialuronico sono generalmente ben tollerate e possono essere eseguite in ambulatorio. Tuttavia, l’efficacia di questo trattamento può variare da persona a persona, e non è adatto per tutti i pazienti con osteoartrosi. Lo specialista valuta attentamente la situazione del paziente e decide se l’infiltrazione di acido ialuronico è una opzione appropriata.

Potrebbe interessarti