tac-encefalo-roma

Articolo del 20/10/2023

TAC ENCEFALO IN GUARNIERI: COSA SAPERE

La TAC (Tomografia Computerizzata) è una metodica che si pone l’obiettivo di produrre immagini mediante i raggi X.

Il Dott. Goffredo Serra, medico radiologo del reparto di Diagnostica per Immagini della Clinica Guarnieri risponde ad alcune nostre domande sulla TC del cervello (o encefalo).

[button link=”https://online.clinicaguarnieri.it/#Booking/” type=”big”] Prenota il tuo esame [/button]

DIAGNOSTICA TC DELL’ENCEFALO

I notevoli progressi in termini di diagnosi e trattamenti delle patologie neurologiche sono stati per larga parte dovuti alla scoperta ed allo sviluppo di nuove metodiche diagnostiche, in particolare la TAC e la risonanza magnetica. La tac è una tecnica diagnostica che si avvale dell’utilizzo di raggi x. Per aumentare il potere risolutivo della metodica, ci si può avvalere dell’utilizzo di mezzi di contrasto iniettati per via endovenosa, particolarmente utili in alcune condizioni patologiche come l’ischemia celebrale acuta, i tumori cerebrali, le malattie infettive e infiammatorie.

Uno dei principali vantaggi è la rapidità dell’esame, per cui anche in pazienti con disturbi cognitivi o claustrofobici si riesce ad ottenere una buona compliance e scarsi artefatti del movimento.

Perché effettuare la TC encefalo?

E’ un esame utile per fare diagnosi di svariate malattie neurologiche. Nel particolare può permettere di evidenziare:

  • patologie cerebrovascolari fra cui l’ischemia e l’emorragia cerebrale
  • fratture ossee a seguito di trauma cranico
  • tumori primitivi cerebrali o metastasi
  • patologie infettive o infiammatorie

La TC viene usata come indagine di primo livello, mentre se c’è bisogno di uno studio più approfondito per la diagnosi di patologie più complesse, può essere necessaria la Risonanza magnetica (RM). La RM utilizza campi magnetici anziché raggi X, pertanto viene preferita in alcune condizioni fra cui la gravidanza.

Come si svolge la TC dell’encefalo?

Innanzitutto è un esame rapido, dura in media di 5 minuti, e poi, qualora fosse necessario iniettare mezzo di contrasto, allora dura circa 10 minuti in totale. Il paziente si dovrà sdraiare su un lettino, e la testa andrà sistemata su un supporto che aiuta a mantenere la stabilità del cranio.

Ci sono degli accorgimenti particolari per la TC encefalo?

Si, qualora sia necessaria la somministrazione di mezzo di contrasto è richiesto il digiuno da almeno 6 ore (da cibo e non da farmaci). Inoltre va portato il referto del dosaggio ematico di creatinina. Inoltre, se il paziente ha effettuato in passato altri esami radiologici, conviene portarli in visione al radiologo.

TAC in Guarnieri

E’ in grado di ottenere massima precisione in pochissimo tempo.

Alla Clinica Guarnieri viene utilizzato un macchinario a spirale multistrato, che consente di acquisire contemporaneamente l’immagine di più sezioni del corpo per ogni rotazione del tubo radiogeno.

Il software, inoltre, ricostruisce le immagini in tre dimensioni in tempo reale. Il nostro macchinario è in grado di ridurre le radiazioni erogate al paziente fino al 40% senza compromissione della qualità delle immagini grazie alla tecnologia ASiR.

Potrebbe interessarti