risonanza-magnetica-contrasto

Articolo del 15/01/2024

La risonanza magnetica (RM) è una tecnica diagnostica avanzata che permette di ottenere immagini dettagliate degli organi interni del corpo umano, sfruttando il fenomeno della risonanza magnetica nucleare. Questa tecnica è in grado di rilevare piccole anomalie e di esaminare a fondo  la funzione di vari organi, come la prostata, i reni, il fegato, il pancreas, l’addome, le articolazioni, il sistema muscolare, l’ipofisi, il tronco encefalico e i nervi cranici.

Per rendere più chiare le  lesioni, è possibile a un mezzo di contrasto. Questo viene iniettato nel paziente durante l’esame. Il mezzo di contrasto più utilizzata è il gadolinio, una sostanza che viene eliminata rapidamente dall’organismo.

In questo articolo, ti daremo alcune informazioni utili e risponderemo alle FAQ sulla risonanza magnetica con contrasto in Guarnieri, per chiarirti ogni dubbio.

Cos’è la risonanza magnetica con contrasto?

La risonanza magnetica con contrasto prevede l’utilizzo di un farmaco che viene iniettato per via endovenosa e consente di aumentare la potenza del segnale di alcuni tessuti dopo la sua infusione. Il mezzo di contrasto viene iniettato nel paziente prima o durante l’esame.

La risonanza magnetica con contrasto è utile per evidenziare le lesioni tumorali, le infiammazioni, le infezioni, le ischemie, le emorragie, le malformazioni vascolari e altre patologie che alterano la vascolarizzazione dei tessuti.

Quando si usa il contrasto?

La risonanza magnetica con contrasto si usa quando si vuole ottenere una maggiore definizione delle immagini.  La decisione di usare o meno il mezzo di contrasto spetta al medico radiologo, che valuta il quesito diagnostico, le condizioni del paziente e i possibili rischi e benefici.

Come ci si prepara?

La preparazione alla risonanza magnetica con contrasto dipende dal tipo di esame che si deve effettuare e dalle indicazioni del medico. In generale, si raccomanda di:

  • Portare delle indagini laboratoristiche (Creatinina e GFR) non più vecchie di tre mesi dalla data dell’esame
  • Presentarsi a digiuno da 6 ore
  • Informare il medico di eventuali allergie, malattie renali, diabete, gravidanza, allattamento
  • Portare con sé la documentazione medica relativa all’esame.  Richiesta del medico di base (o la prescrizione di uno specialista), i referti e le immagini di eventuali esami precedenti.

Come si svolge l’esame?

Lo svolgimento dell’esame è lo stesso di una risonanza magnetica senza mezzo di contrasto. Il paziente viene posizionato sul lettino,  con i piedi verso l’entrata del tunnel. Durante l’esame, il paziente deve rimanere immobile e seguire le indicazioni del personale medico. L’esame dura circa 30-40 minuti.

I risultati della risonanza magnetica con contrasto sono disponibili nel giro di 48 ore. Il mezzo di contrasto viene eliminato dall’organismo in poche ore. Non ha effetti collaterali significativi, salvo rare reazioni allergiche.

Perché scegliere la risonanza magnetica in Guarnieri?

La risonanza magnetica in Guarnieri offre un servizio diagnostico di eccellenza, grazie all’utilizzo di un campo magnetico da 1.5 tesla.  La RM garantisce immagini di alta qualità e precisione. Inoltre, la clinica dispone di personale qualificato e attento alle esigenze dei pazienti. Ci occupiamo occupa di offrire un’assistenza e supporto durante tutto il percorso diagnostico. La risonanza magnetica in Guarnieri è un esame sicuro, affidabile e confortevole, che ti permette di avere una diagnosi accurata e tempestiva.

Puoi prenotare online la tua visita o il tuo esame, scegliendo il giorno e l’orario che preferisci, senza code e senza attese. Basta un click sul sito www.clinicaguarnieri.it o una telefonata al numero 06-245995.

Affidati alla professionalità e alla competenza della Clinica Guarnieri, e prenota ora la tua risonanza magnetica!

Potrebbe interessarti